• en
  • fr
  • de
  • it
  • es

“La medicina convenzionale è scientificamente provata – l’omeopatia no”

Questa è una convinzione comune, ma di fatto la situazione non è così chiara. Parlando della medicina convenzionale o della medicina omeopatica, va detto che la scienza ha delle aree grigie più di quanto si vorrebbe. Un articolo nel prestigioso British Medical Journal (BMJ)1 sull’evidenza scientifica dei trattamenti dell`NHS ha riscontrato che il 46% dei 2,500 trattamenti comunemente usati dall`NHSha un’efficacia sconosciuta, e solo del 13% si conosce l´efficacia.

itpie3

Le ricerche svoltein  medicina convenzionale sono numerose rispetto a quelle svolte su questo relativamentenuovo campo dell’omeopatia, ma se consideriamo tutte le evidenze – la percentuale degli studi che sono positivi, negativi o non conclusivi – sono notevolmente simili nelle due discipline.

Le ricerche devono continuare in tutti i campi per aiutare politici, pazienti e medici a prendere le migliori decisioni possibili, ma al momento, molte decisioni non possono basarsi sull’evidenza scientifica, perché non vi sono dati sufficienti. Sebbene vi sia  la percezione che nella medicina il processo decisionale sia basato sulle evidenze, “I dati suggeriscono che…gran parte delle decisioni sui trattamenti sono basate  ancora sui giudizi individuali di medici e pazienti.” 1

ReferenzeMeno

  1. Garrow J S. What to do about CAM? How much of orthodox medicine is evidence based? BMJ, 2007; 335: 951 | PubMed

Ritorna alle FAQs sull’Omeopatia

 

shutterstock_110154518